Siamo arrivati al mercoledì antecedente il periodo pasquale ed è giusto iniziare a farsi un idea, più o meno dettagliata, su quale sarà il tempo durante queste festività. La domanda che in tantissimi si stanno ponendo non è difficile da indovinare, “a pasquetta pioverà?” ma a noi non piacciono le risposte facili e quindi, con calma, andiamo a vedere passo passo l’evoluzione attesa.

Un importante depressione, centrata in prossimità dell’Islanda, sta pilotando correnti fredde artiche sull’Atlantico settentrionale verso il Regno Unito, nel corso dei prossimi 2 giorni, questa depressione si sposterà sul golfo di Biscaglia, dove raggiungerà un minimo di 990HPa, facendo confluire l’aria fredda del nord Atlantico sulla penisola Iberica e parte del nord Africa, si attiverà, di conseguenza, una risposta calda sul Mediterraneo centrale con l’afflusso di correnti piuttosto miti sub-tropicali verso, appunto, l’Italia. Avremo quindi, nelle giornate di venerdì e sopratutto di sabato, un sensibile aumento delle temperature, specie sulle regioni centro-meridionali seppur in un contesto umido e parzialmente perturbato con cieli coperti e piogge sparse specie sulle regioni Tirreniche centro-settentrionali. Tra Sabato e la prima parte di Domenica(Pasqua), la depressione si sposterà verso oriente, si verrà a creare un minimo di pressione secondario tra il golfo del Leone e il mar Ligure, avremo, di conseguenza, un netto peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni centro-settentrionali con piogge più intense e, al passaggio del fronte freddo, anche a carattere di rovescio o temporale in particolar modo sui settori Tirrenici, seguirà poi aria più fresca e un miglioramento delle condizioni atmosferiche. Per pasquetta la tendenza è ad un ulteriore miglioramento con temperature in aumento.

Nel dettaglio per i nostri territori: Aumento della nuvolosità tra giovedì sera e venerdì mattina con prime precipitazioni dal pomeriggio, in un contesto piuttosto mite(quota neve oltre i 2000 metri o poco meno). Sabato fortemente perturbata per tutta la giornata, mite in mattinata e crollo termico nel pomeriggio con quota neve che passerà rapidamente dai 1800 metri ai 1000 metri della sera. Domenica di Pasqua inizialmente ancora perturbata con precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con neve oltre i 1000-1200 metri, tendenza al miglioramento nel corso della giornata a partire dai settori occidentali. Lunedì di Pasquetta(da riesaminare meglio nei prossimi giorni) tra il poco nuvoloso e il parzialmente nuvoloso ma senza precipitazioni e temperature in aumento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *