Vi avevamo già anticipato, nei giorni scorsi, la possibilità di un guasto del tempo nel corso di questo week-end ma, l’elevata difficoltà dei modelli non ci ha permesso, fino ad oggi, di scendere nei dettagli, ora che la situazione sembra, invece, essere stata ben inquadrata, possiamo addentrarci in un analisi più accurata su questo passaggio perturbato. Una saccatura dal nord Atlantico ha preso la strada del Mediterraneo e, nei prossimi giorni lo raggiungerà, la saccatura dopo aver attraversato il golfo di Biscaglia evolverà, molto rapidamente, in cut-off(goccia fredda) isolandosi sul Mediterraneo occidentale, dando vita ad un minimo di pressione in prossimità del golfo del Leone ed in successiva traslazione sul Marocco. Le dinamiche attese non sono le più ottimistiche per un intenso guasto del tempo sui nostri territori, infatti, solo in una prima fase, ovvero quando l’ondulazione nord Atlantica scenderà sul Mediterraneo come saccatura si potrà avere qualche pioggia a tratti anche intensa, in particolar modo su Sardegna, regioni nord-occidentali e Toscana. Successivamente, invece, con l’isolamento in goccia fredda, la struttura acquisterà vorticità attivando venti di scirocco tipici per la loro caratteristica sterile in termini pluviometrici.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *