E’ un periodo particolare per quanto riguarda la situazione climatica nel nostro paese. Come ogni anno arrivano i dormienti della meteo estiva, con out look, previsioni mensili, inverno finito e subito dopo ricette appassionate per inverni epocali. E’ questa la meteo degli amatori? E’ per questo che si aprono pagine e siti? Evidentemente no; non e’ questa la passione e soprattutto LA METEO. Oggi non siamo qui’ per descrivere forzanti climatiche, indici predittivi o i movimenti delle onde, oggi siamo qui’, per l’ennesima volta, per far capire cosa ci sia dietro ad una pagina o sito di amatori seri che amano questa scienza chiamata METEO. La prima cosa da capire, per me motore e anima di pagine e siti amatoriali, e’ che non e’ una gara a chi azzecca le previsioni o le tendenze, la vera passione e’ darsi da fare per questa scienza, renderla accessibile a tutti, nei suoi minimi particolari, sconosciuti ai più: e come si fà tutto questo? ora ve lo spiego.

La prima cosa da capire e’ che una tendenza stagionale o le previsioni nel breve o nel medio, sono materia normale per ogni soggetto che apre un sito o una pagina meteo, discutibili le conseguenze che possono portare gli indici nel lungo termine, ma questa e’ fuffa, nessuno in finale lo potrà mai sapere; la vera passione si evince da un altro fatto secondo me, cavallo di battaglia nostro e di tutte le pagine del lazio e non solo con le quali collaboriamo: stare sempre sul campo, informazioni live, posizionamenti di webcam e stazioni meteo sul territorio. Questa e’ la vera passione che distingue i veri amatori della meteorologia, non perdere tempo a guardare 4 carte dei Gm e sputtanarsi l’un con l’altro.

Questa e’ la passione che ci ha contraddistinto da sempre, questa e’ la forza che ha permesso a pagine e siti come la nostra, quella di meteo lazio o di caput frigoris di essere condivise e amate, perché no?, da chi ama veramente questa passione e ci segue con affetto.

Tutto questo ha portato, infatti, a grandi collaborazioni, atte solo alla sana e genuina informazione, sul territorio del lazio e non solo, quindi, un gran lavoro per tutti i semplici appassionati che hanno trovato,negli anni, informazioni e immagini grazie alle webcam posizionate e alle tante stazioni meteo.

L’ultimo progetto realizzato e’ stato quello di #Monte Gennaro.

Ennesima sfida vinta da chi non pensa ad out look o inverni epici, ennesima sfida vinta da chi non fà a gara per essere il migliore, ma semplicemente ennesima sfida vinta da chi, da solo, con i propri mezzi ed aiutato dal popolo, come dicevo prima, che cerca verità e semplicità, riuscendo a monitorare una zona come Monte Gennaro.

Uno dei tanti obiettivi raggiunti quest ultimo, ma non l’ultimo ed il solo, ma come volevasi dimostrare, la passione non va’ mai a braccetto con l’inciviltà e la confusione mentale di tante, troppe persone, perché secondo me di quello si tratta.

Lo scempio fatto alla stazione di Monte Gennaro e’ una ferita che dovrebbe colpire ogni amatore della meteo, perché va a colpire nel profondo ogni persona che ha collaborato con un piccolo o grande gesto alla realtà di questa situazione, evince la mancanza di rispetto per ogni tipo di passione e di sentimento altrui, evince la grande difficoltà che ognuno di noi ha nel fare e comunque sia riuscendoci, ogni tipo di situazione che riguardi impianti di stazioni meteorologiche e non solo, situazioni che quando arrivano al traguardo sono di informazione per tutti e per il territorio.

Colpendo queste situazioni non solo si colpiscono persone che fanno tutto da sole, senza aiutini vari, ma si colpisce una grande fetta di appassionati ed amatori che nulla hanno a che vedere con la becera e insulsa informazione meteo fatta da siti e persone che in cuor loro tutto hanno tranne che la passione.

La pagina meteo stagione invernale castelli romani, il sito, meteo lazio, meteo velletri, meteo e territorio rocca di papa, caput frigoris  continueranno più forti di prima nei loro progetti di installazione di stazioni meteo e webcam, perché questa e’ la vera essenza della Meteo…. le 384 ore le lasciamo ai posteri…. NON CI FERMERETE MAI!!!

 

Categorie: didattica

1 commento

Massimiliano · 29 Gennaio 2018 alle 16:29

forza ragazzi, amatori meteo toscani sono con voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *